Metro B1, se non si ha colpo di fortuna, oltre 35 minuti per tornare a Conca d’Oro

“Una linea metro per cittadini di serie B. Sembra pensarla cosi’ il Campidoglio che oggi, dopo lo stop di ieri, registra il clamoroso flop della metro B1 per i residenti del IV Municipio, costretti ad attendere anche 20 minuti l’ arrivo di un nuovo treno. Il criterio del rapporto di due a uno per i convogli diretti a Rebibbia, rispetto a quelli diretti a Conca D’ Oro e’ infatti incomprensibile, visto che parliamo di un’ area con una popolazione di 230 mila abitanti, 80 mila solo nel quadrante di Montesacro-Conca d’ Oro”. Lo dichiarano, in una nota, il consigliere provinciale Pd Marco Palumbo e il vicepresidente del consiglio in IV Municipio, Riccardo Corbucci. “Oggi abbiamo deciso di viaggiare anche noi insieme ai cittadini – proseguono – il risultato e’ che impiegare meno di 34 minuti da Termini a Conca d’ Oro diventa soltanto una botta di fortuna. Se si e’ fortunati s’ incappa nella coincidenza, altrimenti per tornare a casa bisogna attendere i due treni per Rebibbia prima che arrivi la nuova corsa per Conca D’ Oro per un attesa di ventuno minuti da passare su una banchina superaffollata. Non si comprende, inoltre- sottolineano Corbucci e Palumbo- perche’ da piazza Bologna i treni viaggino a velocita’ ridotta, impiegando ben tredici minuti per percorrere tre fermate. Peraltro i pendolari che da ieri hanno utilizzato la tratta hanno tutti lamentato l’ assenza di aria condizionata nei vagoni. Difficile con queste modalita’ convincere i cittadini che valga la pena lasciare a casa l’ auto per cominciare il viaggio della speranza su una metro stracolma e con la quale viaggiare in tempi rapidi dipende esclusivamente da un colpo di fortuna”. “Chiediamo che l’ assessore Aurigemma- concludono Corbucci e Palumbo- riveda con Atac la frequenza del passaggio delle vetture per i cittadini diretti a Conca D’ Oro, trattati, ribadiamo, come viaggiatori di serie B”.

Altri articoli

Oddio è lunedì #4

C’è qualcosa di profetico nella caduta di Beppe Grillo in una delle tante buche di Roma, durante il corteo per il no al referendum. Sulla

Leggi tutto »